Lightroom 4: organizzare ottimizzare stampare e condividere le immagini

Adobe Photoshop Lightroom 4, è un programma foto che ha tutti gli strumenti necessari per organizzare, ottimizzare, stampare e condividere le immagini. E' dedicato ai fotografi in grado di svolgere tutte le principali funzioni di fotoritocco dopo lo scatto delle immagini.

Acquisire le immagini

Il software di Adobe utilissimo sin da quando iniziamo ad acquisire le immagini scattate sul nostro computer. Le immagini possono essere organizzate in cartelle e sottocartelle, e automaticamente rinominati.

Ottimizzazione delle immagini

L’utilità del software prosegue poi con l’ottimizzazione delle immagini, che si avvale di regolazioni non distruttive. L’editing, non altera l’immagine originale, ed è sempre possibile tornare all’immagine di partenza. Le regolazioni effettuate sono salvate in una nuova versione della immagine.

Elaborazione delle immagini

Lightroom 4 comprende molti strumenti per l’elaborazione delle immagini in grado di soddisfare le esigenze di fotoamatori evoluti e professionisti. Sono presenti nel software le classiche regolazioni base del bilanciamento del bianco, dei toni e del contrasto, ma anche altre che permettono di controllare il livello dei dettagli e della nitidezza.

Un apposito pannello del programma, consente la conversione in bianco e nero delle immagini, con diversi strumenti per controllare il processo. Altre funzionalità permettono di calibrare la fotocamera impostando un profilo, di ridurre il rumore e di correggere le distorsioni delle lenti in modalità automatica o manuale.

lightroom

Area di lavoro di Lightroom 4 in vista Griglia

A. Barra Filtro del modulo Libreria B. Area di visualizzazione dell’immagine C. Timbro identità D. Pannelli per lavorare con le foto originali E. Area Provino F. Selettore dei moduli G. Pannelli per lavorare con metadati e parole chiave e per regolare le immagini H. Barra degli strumenti

Altri pannelli del programma, consentono di applicare effetti, come la vignettatura o la granulosità intenzionali. Tutte le correzioni e le elaborazioni possono essere usate su un gruppo di immagini, risparmiando tempo prezioso.

Condividere le immagini con Lightroom 4

Caratteristica molto interessante del programma di Adobe, è quella che ci permette di condividere le immagini sul Web utilizzando gallerie flash o HTML, impiegando dei modelli predefiniti o personalizzati, ci permette inoltre di ottimizzare le immagini per la stampa.

Praticamente è un software fotografico completo per gestire le tre fasi di importazione, ritocco ed esportazione delle immagini.

Novità della nuova versione

La novità più importante nella nuova versione del programma è il nuovo motore di elaborazione delle immagini. Con l’utilizzo del nuovo motore (PV2012) che ha sostituito il precedente motore di Lightroom 3 (PV2010), è migliorata la resa delle immagini e si possono utilizzare nuovi controlli per le regolazioni.

I cursori delle regolazioni con il nuovo motore si trovano tutti in posizione centrale e possono essere spostati a sinistra o a destra, quindi assumere valori positivi o negativi. Una tecnologia più avanzata consente di recuperare al meglio i dettagli nelle alte luci e nelle ombre.

Due cursori appositi permettono di controllare il recupero, migliorando le immagini scattate in condizioni di alta o di scarsa luminosità.

La versione nuova consente di creare libri fotografici, utilizzando semplici modelli predefiniti, con layout personalizzabile, e possono essere inviati a Blurb per ordinare la stampa, oppure si può creare un file PDF da salvare sul proprio computer.

Il nuovo modulo chiamato Mappa di Lightroom 4 consente la geolocalizzazione delle immagini e la successiva organizzazione in base alla posizione. Le coordinate possono essere ricavate automaticamente dalle fotocamere dotate di dispositivo GPS, oppure si può aggiungere facilmente la posizione a una foto trascinandola sulla mappa di Google che è visualizzata nella finestra dell’interfaccia.

Il nuovo selettore del bilanciamento del bianco del programma, consente più agevolmente di scegliere l’area da utilizzare come campione, restituendo informazioni sui valori RGB dei pixel sui quali poggia il contagocce comandato dal cursore del mouse.

Altra novità sono nel pannello per impostare il pennello di modifica del modulo sviluppo che ora comprende nuove regolazioni: la temperatura colore e la tinta, luci e ombre, la riduzione del rumoree dell’effetto moirè.lightroom 4 2

Modulo Sviluppo

A. Pannelli Predefiniti, Istantanee, Storia e Raccolte B. Istogramma C. Valori RGB D. Striscia degli strumenti E. Pannelli di regolazione F. Barra degli strumenti

In Lightroom 4 l’integrazione per la condivisione sui social network è stata ottimizzata. Le funzionalità per condividere le immagini su Facebook e Flickr sono già presenti nel pannello Servizi Pubblicazione, mentre per altri siti di condivisione è necessario scaricare dei plug-in tramite la community Lightroom Exchange di Adobe, accessibile con un apposito comando sullo stesso pannello. Le immagini possono essere anche inviati via mail senza uscire da Lightroom 4, una volta impostato l’account di posta elettronica.

Novità della nuova versione è quella del miglioramento delle funzionalità video, ora le clip possono essere organizzate, visualizzate e ritagliate. Si può estrarre un’immagine fissa da un fotogramma e i video si possono correggere con le regolazioni presenti nel pannello Sviluppo Rapido.

I miglioramenti introdotti nella nuova versione sono numerosi e molto convincenti. Le nuove regolazioni introdotte sono sicuramente utili, l’aggiornamento dei pennelli di regolazione ha introdotto la possibilità di ottenere ritocchi che erano impossibili nelle precedenti versioni.

La versione completa di Lightroom 4 si può acquistare sul sito di Adobe al prezzo di € 131,89, mentre l’aggiornamento delle precedenti versioni costa 75 €. Lightroom 4 ha a disposizione una versione di prova, con tutte le funzionalità, che è possibile usare per 30 giorni.