Effetti Photoshop - Viraggio HDR

Con questo tutorial di fotoritocco con Photoshop, impareremo a simulare l’iperrealismo tipico dell’effetto HDR partendo da un’unica fotografia. L’effetto HDR, con i suoi dettagli iperrealistici, è molto in voga in questi ultimi tempi.

L’effetto HDR, è uno dei tanti effetti che si possono applicare alle immagini con Photoshop, restituisce immagini dal look molto aggiornato e aggressivo, anche per questo viene molto usato per foto ritratti maschili, panorami industriali, automobili e paesaggi urbani. Gli sviluppatori di Adobe visto il grande interesse per questo effetto hanno aggiunto una funzione dedicata alla gestione degli HDR.

Viraggio HDR

La funzione dell’effetto HDR è collocata sotto il menu Immagine> Regolazioni. La finestra di dialogo Viraggio HDR è quella che si usa normalmente con il comando unisci come HDR Pro, ma lavora su una sola immagine.

I migliori risultati si ottengono utilizzando un file Raw o un TIFF a 16 bit, che permetteranno di sfruttare ogni informazione del tuo file. Il risultato non è lo stesso di un vero HDR, ma un’eccellente simulazione, qualcosa di sorprendente che darà un aspetto più interessante alle vostre foto.

Partendo da un’unica immagine potrete sbizzarrirvi anche con soggetti in movimento. C’è anche un altro utilizzo per questo processo: nel caso abbiate uno scatto con colori molto piatti e privo di contrasto, la tecnica Viraggio HDR vi permetterà di ravvivare le tonalità e il contrasto locale, salvando qualche immagine che pensavate non aver nessun valore.

Tutorial effetti Photoshop Viraggio HDR

Aprire l’immagine scattata in Raw in Adobe camera Raw. Quindi iniziare il lavoro dal bilanciamento del bianco. Il Viraggio HDR lavora molto sulle ombre e, se avete scattato con dei valori Iso alti, bisogna controllare il rumore. Clicca sul pannello Dettagli e, alla voce Riduzione Rumore, imposta Luminanza e Colore a 30.

Se occorre, ritagliare la vostra inquadratura: selezionare lo strumento Taglierina e tagliare la foto per migliorare la composizione, cliccare sul testo sotto la foto e verificare che sia a 16 bit/Canale. Apri Immagine.

Una volta aperta l’immagine in Photoshop, cliccare su Immagine > Regolazioni > Viraggio HDR. Il cursore Dettagli è in assoluto il più potente per quel che si deve ottenere, quindi spostarlo a 150%.

Poi impostare Intensità a 0,70 ed Esposizione a circa -0,23, quindi in regola Luci a -35% e Ombre a -35%. Giocare ancora un po’ con i cursori e quando siete soddisfatti premere ok. Dopo questo passaggio ultimare con degli ultimi ritocchi.

Aggiungere una Vignettatura

Dal Menu di Adobe Photoshop Filtro > Correzione Lente cliccare sul pannello Personale, nascosto da quello Auto Correzione. A metà del pannello ci sono i comandi di Vignettatura. Impostare Fattore a -20 e Punto Intermedio a +40, poi premere ok.

A questo punto visto che l’immagine che volevamo ottenere ci soddisfa salvarla come .PSD. Da ricordare che per salvare l’immagine in JPEG bisogna prima andare su Immagine > Metodo > 8bit/Canale.

Immagine Originale Immaggine dopo Viraggio HDR

Unisci come HDR Pro

Per ottenere HDR migliori, è meglio scattare sempre in Raw con sensibilità ISO più basse possibile, in questo modo avremmo un immagine con più dati. Impostare il Bracketing a +/- 2 stop e scattare in AV. Impostare Scatto Continuo Alta Velocità e l’autofocus su Scatto singolo (One Shot). Premendo il pulsante di scatto si registreranno tre immagini con esposizioni differenti.

Queste tre immagini bisogna poi elaborarle con il comando Unisci come HDR Pro che si trova dal menu File > Automatizza > Unisci come HDR Pro.