Consigli per fotografare le scie luminose

Visite: 2213
Contenuto Articolo[Nascondi]




Una situazione da non perdere quando scattiamo foto di notte è quella dei fari delle automobili in corsa, usiamo esposizioni lunghe per trasformare i fari delle auto in spettacolari scie luminose. La tecnica necessaria non è molto simile a quella di un normale scatto di notte urbano, servirà però un tempo di scatto molto più lungo, da 10 a 30 secondi.

Foto alle scie luminose delle auto in corsa

Quando si scatta con tempi molto lunghi, è importante che la fotocamera sia impostata bene. Ecco alcuni importanti consigli per ottenere il massimo quando si scattano foto alle scie luminose delle auto in corsa.

Impostare la minima sensibilità Iso ammessa dalla fotocamera, in modo da ridurre al minimo il rumore. La sensibilità minima varia da modello a modello, normalmente il valore è 100 Iso.

Per capire quale è il tempo di posa da utilizzare, si possono contare i secondi che impiega una vettura in primo piano a raggiungere l'orizzonte (circa 10 secondi), nel caso di strade più lente possono essere necessari 30 o più secondi.

Attrezzatura e impostazioni reflex

Usare sempre un treppiedi robusto e un comando a distanza per far scattare l'otturatore.

Impostare il programma di scatto Manuale, con diaframma impostato a f/11. Non utilizzare i tempi di posa troppo lunghi, o si avrà un picco di luminosità nel punto di convergenza della linee che causerà perdita di dettaglio in quell'area.

Chiudiamo il diaframma almeno su f/22 e avremo scie lunghe e nette. Le luci rosse dei fari posteriori rendono meglio quando vicine all’obiettivo, quindi piazziamo il treppiedi sul lato giusto della strada. La tecnica più semplice è piazzarsi dopo un semaforo e usare lo scatto remoto per avviare l’esposizione appena le auto entrano nell’inquadratura.

Se l'obiettivo è dotato di stabilizzatore, disabilitare la funzione di stabilizzazione, altrimenti si possono ottenere immagini leggermente sfocate.

Togliere eventuali filtri UV o skylight. Questo riduce il rischio di filare (abbagliamenti).

Non utilizzare la messa a fuoco manuale, dato che sarebbe difficile accorgersi di eventuali errori.

Meglio utilizzare l'AF puntando a una zona della scena particolarmente luminosa. Utilizzando l'AF, la scena risulterà perfettamente a fuoco o vistosamente (e inequivocabilmente) fuori fuoco.

Impostare il bilanciamento del bianco in modalità manuale alla temperatura colore di circa 3800K. Questo "raffredda" i toni restituendo immagini migliori.

Disattivare la funzione "Riduzione rumore digitale su esposizioni lunghe". Questo riduce il tempo di attesa tra due scatti.