Software per archiviare e gestire le foto

Visite: 9396
Contenuto Articolo[Nascondi]




Come Archiviare e gestire le foto: l’aumento delle foto presenti sui nostri hard disk può creare problemi di ordinamento, indicizzazione e ricerca: Il mercato propone numerosi software per archiviare foto, studiati per rendere più fluido il processo di navigazione postproduzione. È importante scegliere quello che sembra più avvicinarsi ai propri gusti.

Programma per gestione foto

Sia che si scelga un programma per gestione foto specifico, sia il semplice sistema di archiviazione del computer, prendete l'abitudine di etichettare i file in un sistema di cartelle facili da ricordare. Alcuni fotografi, archiviano le foto per data, altri per soggetto. In molti software per gestione foto, quando rivediamo le immagini possiamo valutarle ed etichettarle. È una buona prassi, utile a non perdere o dimenticare uno scatto potenzialmente buono. Anche l'attribuzione di parole chiave e pratica, perché aiuta a eseguire ricerche per temi o stili.

Archiviare foto su hard disk esterni

hard disk esterni continuano a scendere di prezzo man mano che la tecnologia evolve: oggi un hard disk esterno da 2 TB si può acquistare a meno di 100 €. Ricordate che sono meccanici, e possono guastarsi, quindi tenete coppie di scorta delle foto più importanti. Le unità allo stato solido SSD sono più rapide e sicure, ma più costose.

Archiviare foto on-line

Se lavorate su più computer o semplicemente volete un ulteriore backup, archiviare le foto on-line è sempre meglio. I servizi Cloud come Dropbox e iCloud ci lasciano lavorare sulle nostre immagini conservando gli originali on-line. Quasi tutti offrono gratuitamente uno spazio più o meno ampio, a titolo di prova.

I software per archiviare foto consentono di copiare, spostare, eliminare, ruotare, ridimensionare ed organizzare le foto. Devono leggere i dati Exif e poter fare ricerche su di essi. Devono consentire di acquisire le immagini tramite scanner e fotocamere e devono poter stampare le foto.

Come archiviare le foto e quali software usare? Ci sono molti software che possono aiutarci a organizzare il nostro archivio. I migliori sono Lightroom di Adobe, Bridge ed Elements Organizer, parte di Photoshop Elements. che permettono di selezionare, comparare, organizzare ed ‘editare’ le immagini digitali.

photoshop-elements13-organizer

Con un software per archiviare foto potete organizzarle in base alla data, al mese o all'anno di scatto, alle dimensioni dei file o delle immagini, al tipo di file, al rating. Potete anche ordinarle in modo ascendente, discendente o in base alla data, all'oggetto, alle cartelle o al tag. Dopo avere organizzato le vostre foto, potete stamparle o masterizzarle su CD.

Molti Software per gestione foto includono un buon set di editing e di fotoritocco. Così nell'ambito del programma è possibile eseguire correzioni alle immagini come il colore, re-size, luminosità, convertirle in B/W o seppia e così via. Le immaggini modificate e archiviate le potete condividere con i vostri amici tramite i più famosi social network.

Qual è il divertimento di aver delle belle foto se non si riesce condividerle? Con un programma flessibile, potete creare diapositive, e-mail, gallerie, cartoline di auguri, album, stampe, agende o masterizzare su un CD.

Un buon software per archiviare foto: deve avere una serie di funzionalità: organizzare le foto nel modo migliore, visualizzare le immagini, nonché un buon set di editing e gli strumenti e metodi creativi per condividere le immagini.

Deve inoltre avere una buona facilità d'uso: non bisogna essere un fotografo professionista un esperto di computer per utilizzare questi programmi che ci consentono di archiaviare le foto. Le loro funzioni e caratteristiche devono essere di facile uso. Deve caricarsi rapidamente e non deve causare errori o problemi con il computer.

Come archiviare foto con Picasa

Archiviare foto con Picasa: l’aumento delle fotografie presenti sui nostri hard disk può creare problemi di ordinamento, indicizzazione e ricerca: possiamo allora utilizzare il programma di archiviazione foto Picasa per sfruttare la sua ottima velocità e immediatezza e le sue funzioni di condivisione e miglioramento delle immagini.

Semplice, versatile e gratuito: un programma per tutti Picasa è un programma per archiviazione foto gratis fornito da Google. È particolarmente adatto ai principianti per la sua immediatezza e semplicità di utilizzo.

Al primo avvio del software per archiviare foto, che può avvenire anche immediatamente dopo l’installazione, Picasa ci invita a effettuare una scansione del nostr o hard disk per cercare le immagini in esso presenti. La finestra ci offre due modalitàdi ricerca: la prima cercherà le immagini in tutto il disco fisso del PC, mentre la seconda effettuerà la ricerca soltanto nelle cartelle indicate, ossia in Documenti, in mmagini e Desktop. È consigliabile scegliere la prima modalità, con la quale si potranno ricercare molte più immagini, magari anche quelle salvate in cartelle ormai dimenticate.

Se il nostro disco fisso è piuttosto capiente e contiene molti file immagine, Picasa potrebbe richiedere anche alcuni minuti per effettuare la sua ricerca. Al termine di questa procedura le immagini trovate verranno mostrate nella sezione destra della finestra del programma: in questo modo potremo magari rivedere immagini che pensavamo di aver perso o che non riuscivamo più a trovare.

Una volta che l’immagine è stata selezionata ed è stata aperta la finestra per la correzione, possiamo iniziare a utilizzare gli strumenti presenti per ritoccare le nostre fotografie. Nella parte inferiore di questa finestra, per esempio, sono collocati i pulsanti per alcune utili funzionalità, come un versatile zoom regolabile dal relativo cursore, i comandi di rotazione a destra e a sinistra e altre icone per la stampa, la condivisione e l’esportazione delle foto tramite posta elettronica e perfino in un blog.

Un punto di forza del software per archiviazione foto Picasa sono le funzioni per l’ordinamento e la ricerca delle immagini, che fanno di Picasa uno strumento davver o potente e flessibile. La ricerca viene eseguita sulle immagini precedentemente trovate a una velocità davvero elevata, anzi, quasi in tempo reale.

Basta fare una prova tornando alla pagina della libreria e inserendo nella casella accanto alla lente d’ingrandimento una parola. Immediatamente il programma ci fornirà i risultati di quest’operazione suddivisi in cartelle nella sezione a destra della finest

Picasa consente di condividere direttamente su Google+ e mette a disposizione una selezione di strumenti di modifica molto più ampia. Condividi con le tue cerchie Google+: se ti sei iscritto a Google+. Picasa si può scaricare all'indirizzo http://picasa.google.com