Aumentare ridurre risoluzione foto con PhotoShop


Aumentare o diminuire la risoluzione di una foto con Photoshop per ridimensionarla e ottenere il numero di pixel che ci serve. In fotografia, la risoluzione definisce la capacità della fotocamera di catturare il massimo dettaglio possibile. I produttori progettano sempre più fotocamere digitali capaci di registrare più dettaglio aumentando il numero di pixel, e per gli obiettivi puntano a lenti in grado di risolvere meglio i particolari.

Per ottenere la migliore risoluzione del nostro obiettivo dobbiamo impostare un’apertura di diaframma più o meno media. I valori di diaframma più aperti o più chiusi (f/2.8 e f/22) rendono molto meno dettaglio rispetto a un’apertura di diaframma f/8.

Ridurre i dettagli di un’immagine

Per ridurre dettagli di un’immagine tramite il software di fotoritocco possiamo ridurre il numero di pixel e riportare le dimensioni del file a proporzioni più ragionevoli. Uno degli svantaggi delle immagini con tanti dettagli è che corrispondono al file molto pesanti, inadatti ad essere inviati via e-mail o caricati sui siti Web.

Aumentare le dimensioni delle foto digitali

Si possono aumentare le dimensioni delle foto digitali. L’ingrandimento è un trucco utile per le grandi stampe. Una reflex digitale da 18 megapixel, ad esempio restituisce fotografie da 5184 × 3456 pixel, che si traducono in stampe di qualità (300 dpi) al massimo nel formato 42 x 27 cm. Se vogliamo una stampa 70 × 50 cm, o di un mega poster e stampiamo così in grande immagini da 18 megapixel i singoli pixel si percepiranno come quadratini distinti.

E' importante pensare alle dimensioni dell'immagine finale prima di cominciare a lavorarci sopra con un programma di fotoritocco. Bisogna pensare al file immagine come un insieme di colori che concorrono a creare un mosaico.

Più tasselli si mettono nel mosaico, più dettaglio sarà introdotto nell'immagine. Ciascun pixel equivalente ad un tassello.

Il numero totale dei tasselli in base al sensore della fotocamera digitale rappresenta la dimensione del file immagine. La dimensione dell'immagine (ovvero la dimensione fisica di una fotografia, o la dimensione del documento nella finestra di dialogo di Photoshop) rappresenta la superficie dove viene composto il mosaico.

Risoluzione immagine

La risoluzione immagine rappresenta il numero di pixel per centimetro ( o per pollice). Le decisioni sulla dimensione e la risoluzione dell'immagine dipendono dall'uso che si vuole fare dell'immagine. Preparare un'immagine ad alta risoluzione per una rivista oppure un'immagine che sia veloce da scricare da un sito internet. Nel caso vogliate un'immagine molto grande assicuratevi di avere eseguito la scansione dell'originale al massimo della risoluzione, oppure che le impostazioni della vostra fotocamera digitale siano state regolate suivalori massimi.

Prima di utilizzare una fotocamera digitale, dovremo comprendere due aspetti molto importanti, quali la risoluzione e la qualità che vorremo ottenere dall’immagine digitale. Risoluzione: un’immagine digitale è formata da pixel, quadrati piccolissimi dove ciascuno “porta” con se una parte delle informazioni relative all’immagine acquisita.

In base al tipo di fotocamera digitale che adopereremo, potremo scegliere la quantità del numero dei pixel con i quali vogliamo “costruire” la dimensione della nostra immagine in relazione alle possibilità offerte dal sensore.

Maggiore sarà il loro numero (pixel), e maggiore sarà la quantità di informazioni che potremo sfruttare per la sua stampa. Se immaginiamo un rettangolo composto da tanti quadratini, moltiplicando il numero dei pixel dei due lati che formano le dimensioni otterremo la risoluzione complessiva dell’immagine.

Ad esempio:

 

n. 2048x1536 = 3.145.728 di pixel

 

n. 3008x2000 = 6.016.000 di pixel

 

n. 3264x2448 = 7.990.272 di pixel

Il diaframma chiuso riduce la risoluzione

Chiudere il diaframma al massimo aumenta la profondità di campo e aiuta a far apparire più nitide le immagini, ma il diaframma chiuso al minimo riduce la risoluzione che è importante in quanto più dettagli catturiamo, più precisa è la riproduzione digitale del soggetto.

Una maggiore risoluzione corrisponde a immortalare ogni più piccolo particolare dell’immagine. La risoluzione delle immagini digitali negli ultimi tempi è aumentata incredibilmente e la corsa all’aggiunta di pixel e al miglioramento della qualità e dei dettagli dell’immagine non conosce sosta.

Il livello di risoluzione realmente necessario dipende dalle esigenze del caso. Per ottenere una stampa A1 serve tutta la risoluzione possibile. Se invece creiamo un’immagine per il profilo di Facebook, l’alta risoluzione è inutile. Il consiglio è di scattare le foto con il massimo numero di pixel disponibili e poi decidere il numero realmente necessario sulla base di cosa faremo con l’immagine.

Tramite il menu della fotocamera digitale possiamo ridurre il numero di pixel generati usando le opzioni di risoluzione file. Generalmente conviene usare la massima risoluzione e modificare il totale di pixel in postproduzione.

L’interpolazione aumenta artificialmente la risoluzione di una foto digitale

Se invece ingrandiamo l’immagine con il software di fotoritocco Photoshop, possiamo sfruttare una procedura nota come “interpolazione” per aggiungere pixel lì dove mancano e arrivare alle dimensioni di stampa che desideriamo. L’interpolazione è il modo di aumentare artificialmente la risoluzione di una foto digitale. Photoshop e altri software di fotoritocco offrono diversi algoritmi di interpolazione per ridimensionare le immagini.

Per ingrandire le foto dal menù Immagine > Dimensione immagine si apre una finestra dove vengono indicate la dimensione in pixel dell'immagine. Dal menù a discesa Ricampiona immagine è possibile selezionare la tecnica di interpolazione (calcolo di valori intermedi) da usare.

La scelta della modalità di interpolazione in Photoshop è fondamentale per ottenere buoni risultati e dipende dal tipo di immagine.

Ecco come si fa ad aumentare o diminuire la risoluzione di una foto con Photoshop

Dal menu di Photoshop Immagine > Dimensione immagine spuntare le caselle giuste per ridimensionare un’immagine senza deformarla, allungarla o allargarla, spuntare le caselle Mantieni proporzioni e Ricampiona immagine.

Per aumentare o ridurre le dimensioni dell’immagine, variare i numeri in uno dei primi quattro box. Gli altri numeri si adattano automaticamente.

Se dobbiamo stampare le immagini ed effettuare un ingrandimento è utile usare il box Dimensioni documento. Per creare una stampa 75 × 50 cm , impostiamo l’altezza su 50 con una risoluzione di 300 pixel/ pollice. Il numero di pixel di cui è composta l’immagine vincolerà le dimensioni di stampa dal momento che, a seconda del suo formato, andremo ad ingrandire sulla carta questi pixel di cui è composta.

Risoluzione da impostare in base all'utilizzo previsto

Risoluzione Utilizzo previsto
72 dpi Internet
dpi 150-200 Giornale
200 dpi Stampante a getto d'inchistro di qualità fotografica
300dpi Libri,riviste patinate

Se dobbiamo usare le immagini per il Web e dobbiamo caricarle on-line o inviarle via e-mail, dobbiamo ridurre le dimensioni. Variare le dimensioni pixel è il modo più facile. Quindi dobbiamo impostare larghezza 1000 pixel.

Photoshop CS5: salva per Web e dispositivi

Per visualizzare le immagini su Web è utile ridurre con l’opzione di Photoshop CS5 salva per Web e dispositivi per avere più controllo sul risultato finale e usufruire dell’anteprima immagine.